Disclaimer: questa puntata non è una vera puntata.
Questo è un brainstorming a voce alta di un progetto che prenderà vita nel 2021 ma che per forza di cose deve cominciare già adesso.
Per farla breve: nel 2021 correrò (o almeno l’intenzione è quella) le quattro gare da 100 miglia della Centurion Running, in modo da provare a portarmi a casa l’enorme fibbia del Grand Slam (allego documentazione fotografica, perchè sento che ce n’è il bisogno).

Centurion Running - Grand Slam buckle
cioè…ma l’avete vista?

Le gare si svolgeranno in un arco di 5 mesi di tempo, e ovviamente l’intenzione è quella di documentare tutto da adesso e fino alla fine del progetto, qualsiasi sia il suo esito.
Vorrei poter dire sin da ora che sarà tutto rose e fiori, ma -conoscendomi- non lo sarà.
Vi lascio quindi all’episodio zero di Buckle Up (ci sembrava un nome sensato per il progetto…ci abbiamo pensato per ben 2 secondi all’interno dell’episodio), conduce Sara e mi limito a rispondere.

Centurion Running - Grand Slam buckle

Sara è una fotografa commerciale e artista visuale che viene costretta a fare da crew al vostro host preferito. È la ragione per cui corro (ho la forza di volontà di un foglio di carta) e ha all’attivo gare dai 5 ai 42km in posti come la Death Valley, Loch Ness, il Red Rock Canyon e Pove del Grappa (questo per darle anche un tono di umiltà).
La potete seguire su Instagram, scrive le cronache della moglie mentre gareggio e il suo sito è saralando.com

Alessandro invece (mi piace parlare di me in terza persona, è la cosa che preferisco al mondo) fa i disegnini, lavora col computer ma no non può aggiustarvelo, ha troppi profili instagram e per fortuna solo uno di facebook.
Lo trovate in giro, ma compare solo per i puri di cuore.


LETTURE CONSIGLIATE

Testo di Alessandro Locatelli

In gara a volte ascolto musica, quando faccio ripetute ascolto solo il lamento del mio cervello, ma quando faccio lenti e recovery è il mio momento preferito perchè posso consumare audiolibri.

Endure: Mind, Body and the Curiously Elastic Limits of Human Performance di Alex Hutchinson
Il libro si potrebbe riassumere in: “esperimenti compiuti sul corpo umano per controllare un paio di cose sull’endurance, ma non ti preoccupare è tutto completamente normale…come dici? hai dolore, no no, tranquillo abbiamo quasi finito”.
È un trattato sull’endurance, nel tentativo di capire se ci sono parametri più interessanti rispetto ai soliti VO2max e compagnia. Per me è porno, poi fate voi.
https://amzn.to/37jwMnO

The Push: un’esperienza al limite di Tommy Caldwell
Se dopo averlo letto (ed è scritto veramente bene) non vi viene nemmeno un po’ di voglia di provare ad arrampicare, non avete un cuore. Libro ovviamente sull’arrampicata, ma che si adatta benissimo anche alla corsa: gli obiettivi più importanti richiedono dedizione e pazienza.
Parallelo al libro consiglio anche il film The Dawn Wall, ma facciamo che prima vi leggete il libro, dai
https://amzn.to/2XrasDW

Running to the Edge: A Band of Misfits and the Guru Who Unlocked the Secrets of Speed di Matthew Futterman
Ok, mi rendo conto che praticamente sto consigliando solo libri in inglese, ma non è colpa mia se in italiano ci portano solo i libri di Kilian…
Libro imprescindibile che racconta di un’epoca d’oro (gli anni ’70 in America) del cross country, nella splendida cornice di San Diego. Disclaimer: vi convincerà di essere nati 30 anni troppo tardi, e vi metterà voglia di provare a correre veloce. E intendo *veloce*.
https://amzn.to/2NZ9n3k

Into the wild di John Krakauer
Per quanto sia un personaggio odiato e amato allo stesso tempo (parlo di Krakauer, non di Alexander Supertramp) vi consiglio abbastanza tutto scritto da lui per come sa trasportarvi all’interno di una storia. Ormai le vicende di Chris McCandless sono note anche solo per il film, ma il racconto di Krakauer merita il vostro tempo.
https://amzn.to/2Qt3P2G

L’educazione di Tara Westover
Non parla in alcun modo di corsa, ma è uno splendido spiraglio sulla vita di una famiglia di Mormoni nel mezzo dell’Idaho. Una biografia brutale nella sua onestà, meravigliosamente scritta
https://amzn.to/37mgiek


Full disclaimer: i link di Amazon sono collegati a un account referral per cui per ogni eventuale acquisto mi viene riconosciuta una piccola percentuale in buoni Amazon (per comprare altri libri). Potete bypassare il sistema cercando direttamente sul loro sito o andando in una libreria fisica. Non mi offendo (giuro).