C’è chi ne ha sentito parlare come l’italiano che ha vinto la Badwater Ultramarathon, chi l’ha visto dal vivo all’incontro faccia a faccia con Anton Krupicka lo scorso anno a Cortina, chi conosce la sua storia di modello diventato ultrarunner, e ci sono persone per cui semplicemente è il ragazzo di Taggia che si è trasferito negli Stati Uniti.
Michele Graglia è ovviamente questo, ma anche molto molto di più. In questi 78 minuti di podcast abbiamo parlato di yoga, di luoghi di allenamento negli states, di ultramaratona, di come si correre con la testa e ovviamente delle sue avventure passate e future in giro per il mondo.

Michele Graglia

Note:
Nel podcast facciamo riferimento alla biografia scritta a quattro mani con Folco Terzani. Il libro si chiama “Ultra” e se siete interessati lo trovate qui.
Non nominata ma decisamente presente, la birra del podcast è stata una Asahi Super Dry. Non mi serviva il Giappone per scoprirla, ma da quando sono stato là, è diventata la mia birra go-to.
Ultima cosa, nell’introduzione faccio riferimento all’intervista su RunLovers che trovate qui.

Potete seguire Michele nelle sue avventure tramite la sua pagina Facebook o su Instagram.