Questa intervista era in lista da mesi.

Francesca negli ultimi anni ha saputo coprire con risultati eccellenti distanze che vanno dai 50 ai 120km, dal collinare al montano tecnico, dalle gare ufficiali a quelle assolutamente illegali.
Nel 2019 ha avuto probabilmente quello che è stato il suo migliore anno, ma in linea di massima ha passato gli ultimi anni a visitare i podi di mezza Italia e di qualche paese straniero (Chamonix e Madeira, giusto per nominarne due…).

Abbiamo parlato di un po’ di tutto: gli inizi, le vertigini, gareggiare contro persone e contro il tempo, fare assistenza e molto altro.
E mi spiace non aver approfondito la parte delle gare e altri aspetti che sono venuti fuori nella registrazione, ma credo ne sia venuta fuori una bella chiaccherata.

Poi provo io a rifare la stessa foto e sembra che mi hanno sparato alle spalle…

Note:
Parlando di gomiti lussati, faccio riferimento a un noto atleta che ha vinto una garetta di paese (hardrock100) con una spalla lussata. Parlo ovviamente di Kilian quando nel 2017 cadendo dopo 14 miglia (su 100) a dimostrazione del fatto che certe persone non sono umane ha concluso fatto tutta la gara con il braccio dentro allo zaino. Qui il video.
Mi sono vergognato della birra di questo episodio e quindi non ne ho fatto riferimento (non mi vergogno per la birra, quanto piuttosto perchè è LA STESSA birra dell’ultima volta…non avevo altro in frigo).
Alla fine della puntata facciamo riferimento ai libri di Jurek. Penso ormai li conoscano tutti, ma nel caso: Eat and Run e North. Forse Francesca faceva riferimento a Born to run, quello lo trovate nella pagina dei consigli letterari.
Nel segmento di chiusura faccio riferimento alle puntate di True Commitment, le trovate qui

La playlist di Francesca la trovate qui:
Francesca Pretto x BUCKLED

Potete seguire Francesca su Instagram e rifarvi gli occhi con le foto delle Piccole Dolomiti