Fare podcast non è il mio lavoro, ma sapere che ci sono persone che decidono di contribuire alla sua esistenza mi spinge a fare del mio meglio e cercare di continuare a migliorarmi.

Ci sono diversi motivi per decidere di diventare un mio Patreone (sì, questa parola non esiste) su Patreon: perché credete nel progetto e volete sostenerlo, perché vi interessano i tier che vengono offerti e anche se non ve ne frega niente del podcast volete gli adesivini da mettere sul diario segreto, ma anche, perché no, perché avete delle colpe da espiare e avete bisogno di lavarvi la coscienza.
Lasciate che io sia la vostra lavanderia a gettoni dell’anima.

Nel caso non voleste diventare Patreoni, potete comunque prendere in considerazione l’idea della donazione su PayPal (e sì, so che ve lo state chiedendo, anche questo vi apre le porte della Hall of Fame).

Ma senza sprecare una parola extra, lascio lo spazio agli Hall of Famers


Francesco Paco Gentilucci
Destination Unknown
Alessandro "Liba" Libardi
Luigi Fumero
Giacomo Gobbo
Tommaso Bassa
Riccardo Tortini
Eva Toschi
Marco Ramello
Andrea De Pieri
Anna Padovan
Michele Sarzana
Gaetano Buson
Daniele Sperotto
Roberto Isolda
Marcello Marcadella
Matteo Scordo
Simone Pasini
Ghim
Michele Sartori
Manuel Crapelli
Caterina Schena
Luca Dal Secco
Enrico Serena
Fulvio Guerra
Ivo Arzenton
Jacopo Luca Pitti
WIld Tee
Dan Aspromonte
Alberto Zuani
Stefania Pavese
Alessio Valeri